News & Eventi

Zhermack introduce Hydrorise Implant, il nuovo silicone per addizione ad alta rigidità ideale per la presa di impronta in implantologia

Il successo di un restauro protesico supportato da impianti si ottiene combinando know-how, tecnica ed elevata qualità dei materiali. In tutto questo la presa d’impronta gioca un ruolo chiave per cui caratteristiche come rigidità, elasticità, elevata stabilità dimensionale e precisione sono fondamentali per ottenere un’impronta accurata al primo tentativo. È da queste considerazioni che nasce lo sviluppo di Hydrorise Implant – estensione della linea Hydrorise, già riconosciuta nel mercato per le sue eccellenti performance. “Formulato con materie prime di elevata qualità, rappresenta un’evoluzione nel panorama dei materiali da impronta su impianti per rispondere alle crescenti esigenze dei professionisti dentali” spiega Nicola Rossi, Product Manager Impression di Zhermack. “Abbiamo creato un silicone per addizione che si distingue per la sua alta rigidità, la lunga stabilità dimensionale e la biocompatibilità ed è quindi adatto ad applicazioni in implantologia principalmente multimpianto dove queste caratteristiche permettono di agevolare e semplificare il lavoro dell’odontoiatra”.

Essendo un silicone per addizione Hydrorise Implant è accurato: rigido per trasferire correttamente la posizione dell’impianto, preciso ed idrocompatibile, dimensionalmente stabile fino a due settimane e con un elevato recupero elastico per resistere alla distorsioni che avvengono durante la fase di rimozione dell’impronta. Hydrorise Implant è stato studiato per essere sicuro, sia per il paziente che per il professionista: biocompatible, radiopaco così che eventuali residui rimasti nella bocca del paziente possono essere rilevati facilmente da una semplice radiografia, stabile anche dopo la disinfezione. All’accuratezza e alla sicurezza si aggiunge il comfort per l’odontoiatra e per il paziente: grazie ad un tempo di lavorazione ottimale lo stress per il professionista durante la presa d’impronta, anche nei casi clinici più complessi, è minimo. A questo si aggiunge un tempo intraorale breve che permette di ridurre, assieme all’aroma di menta, il disagio per il paziente durante la presa d’impronta.

Completano il quadro la scansionabilità senza spray opacizzanti e la possibilità di utilizzo con i principali tipi di portaimpronta senza colare: standard o individuali. Hydrorise Implant è disponibile in comode cartucce automiscelanti in tre viscosità (Heavy, Light e Medium Body) che permettono di usarlo con la tecnica simultanea ad un materiale (Medium Body) o a due materiali (Heavy e Light Body) sia per la procedura “open tray” che per quella “closed tray”. Hydrorise Implant è la soluzione Zhermack che aiuta a restituire funzionalità ed armonia al sorriso. Hydrorise Implant. Simply accurate.

Categorie

Articoli Popolari

Social Network